Learning by doing

A cura di:

Guido Zaccarelli

guido_zaccarelli-300x285


Il progetto learning by doing si propone di avviare un percorso di formazione e comunicazione intergrato scuola – imprese con il preciso compito di combinare in modo efficiente e efficace la didattica con le esperienze pratiche del mondo del lavoro.

L’occhio è rivolto alla riduzione del gap esistente tra i modelli teorici forniti dalla didattica e il loro impatto concreto nella realtà lavorativa. L’attenzione è anche rivolta al sistema delle relazioni sociali esistenti all’interno delle imprese con le quali lo studente deve necessariamente confrontarsi quando entra in contatto con il mondo del lavoro.

Si riscontra quindi la necessità di avviare una politica di adesione ad un sistema di regole formative che veda le persone portatrici di un benessere collettivo all’interno della scuola e nelle imprese per favorire la nascita di una cultura organizzativa globale.

Imparare facendo vuole proprio fornire un indiscusso sostegno anche alle aziende che al termine del progetto formativo vedrebbero gli studenti entrare a stretto contatto con il mondo del lavoro in formazione – stage con la possibilità di osservare da attori protagonisti il funzionamento dell’intera macchina organizzativa, studiarne la complessità e monitorare le proprie attitudini con l’intento di avviare un percorso di riflessione personale in grado di guidarli nell’evoluzione del cammino didattico prescelto.

Si tratta di una modifica sostanziale del modello relazionale ed organizzativo per le nostre imprese a vantaggio della loro competitività sul mercato locale e globale, che per essere e diventare nel breve e medio periodo una ulteriore eccellenza nel settore di appartenenza, devono prevedere la compresenza di persone in possesso di elevate preparazioni multidisciplinari capaci di condividere in forma paritetica la conoscenza attraverso l’adozione di comportamenti quotidiani ispirati al principio della reciprocità: è un dare senza perdere e un ricevere senza togliere.